Home » Storia

Storia

La Facoltà di Diritto Canonico nasce nel 1940 a Torino. Si trasferisce a Roma nel 1958, alcuni anni prima del trasferimento del Pontificio Ateneo Salesiano, di cui faceva parte fin dalle origini. La presenza a Roma ha reso possibile l’attiva partecipazione, diretta e indiretta, dei professori della Facoltà al Concilio Vaticano II.

Successivamente, diversi professori hanno collaborato con la Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico. In seguito i professori hanno continuato la stretta collaborazione con vari organismi della Chiesa universale e particolare.

Continuamente cresce anche la collaborazione con le altre Facoltà dell’UPS, attraverso l’offerta degli insegnamenti di diritto, la partecipazione degli studenti della FDC nei corsi organizzati dalle altre Facoltà, nella realizzazione di convegni e giornate di studio congiunti.

Erezione

Al progetto del Rettor Maggiore dei Salesiani di Don Bosco, Don Pietro Ricaldone (rettorato, 1931-1951) di organizzare una Facoltà di Teologia gestita dalla Congregazione Salesiana per i propri confratelli, divenuti sempre più numerosi nella frequenza delle Pontificie Università di Roma, si erano aggiunti il parere favorevole del Santo Padre Pio XI e il suggerimento del Segretario della Sacra Congregazione per i Seminari e le Università degli Studi, Mons. Ernesto Ruffini, poi Cardinale di S.R.C., di non limitarsi alla Facoltà di Teologia, ma che si pensasse seriamente anche alle Facoltà di Diritto Canonico e di Filosofia. Negli anni immediatamente seguenti venne avviato l’esperimento nei tre campi suddetti presso i due Studentati di Teologia e di Filosofia in Torino, giungendo a configurare una “species facultatis”. Vistone il buon esito, la Sacra Congregazione per i Seminari e le Università degli Studi, con Decreto Quo ecclesiasticis, del 3 maggio 1940, erigeva Athenaeum Ecclesiasticum Salesianum cum Facultatibus Theologica, Iuridico-Canonica et Philosophica …  acta ei potestate gradus academicos idoneis Societatis Sancti Francisci Salesii alumnis conferendi secundum Statuta rite approbata; con ulteriore Decreto Sacra Congregatio, del 12 giugno successivo, approvava “Statuta Pontificii Athenaei Salesiani, ad normas Constitutionis Apostolicae “Deus Scientiarum Dominus” accommodata. In tal modo cominciò la sua esistenza la Facoltà di Diritto Canonico del Pontificio Ateneo Salesiano.

Importanti collaborazioni ecclesiali

Il Pontificio Ateneo Salesiano aveva trasferito la sua sede ufficiale da Torino a Roma nel 1965, quando già la Facoltà di Diritto Canonico vi si trovava dal 1958. Si era appena concluso il Concilio Vaticano II, cui avevano partecipato attivamente i Professori della Facoltà di Diritto Canonico: in modo diretto, Rev.mo Alfons M. Stickler, prima come membro della Pontificia Commissione degli Studi e dei Seminari per la preparazione del Concilio Ecumenico Vaticano II, poi in qualità di “Perito” del Concilio stesso; in modo indiretto, gli altri Professori con voti e ricerche specializzate.

Successivamente, il Pontificio Ateneo Salesiano fu elevato al rango di Università Pontificia Salesiana, con la denominazione ufficiale: Pontificia Studiorum Universitas Salesiana, da parte di Papa Paolo VI, il 24 maggio 1973.

La Facoltà di Diritto Canonico prodigò la sua opera nella revisione degli Statuti e nell’elaborazione della complessa normativa ecclesiale. Divenne intensa la collaborazione con la Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico, data la presenza di un ex-professore della Facoltà come Segretario, nella persona di Mons. Rosalio José Castillo Lara.

Immediatamente dopo la promulgazione del Codice di Diritto Canonico, l’opera dei Professori della Facoltà di Diritto Canonico è continuata con la traduzione tempestiva in lingua italiana del nuovo Codice di Diritto Canonico, avvalendosi della collaborazione di alcuni docenti dell’Associazione Canonistica Italiana. È seguita la presentazione del Codice ai Dicasteri della Curia Romana, all’Assemblea dei Vescovi italiani, a Diocesi e Istituti religiosi, Consigli generali, compresi tutta una serie di corsi specializzati di qualificazione in Diritto Canonico. In seguito si è proceduto alla collaborazione per la revisione e l’adeguamento al nuovo Codice delle legislazioni e delle normative particolari e proprie; in specie Statuti, Ordinamenti e Organici dell’Università Pontificia Salesiana, in base alla Costituzione Apostolica Sapientia christiana del Papa Giovanni Paolo II, e alle successive Ordinationes della Sacra Congregazione per l’Educazione Cattolica.

Successivamente numerosi professori della Facoltà hanno collaborato e tuttora collaborano con vari organismi della Chiesa come giudici e consultori di vari dicasteri della Curia Romana.

Attualmente

La Facoltà, dopo la riorganizzazione degli studi in seguito al Decreto Novo Codice della Congregazione per l’educazione cattolica del 2 settembre 2002, ha deciso di promuovere ulteriormente i suoi campi di ricerca specifici, prevedendo quattro profili specialistici nel corso della licenza: diritto dei giovani, diritto della famiglia, diritto dei movimenti nella Chiesa e diritto dei religiosi.

Inserendosi nel cammino della promozione della qualità, ha elaborato il suo primo Progetto istituzionale e strategico per il quinquennio 2006-2012, che ha portato i suoi frutti nel rinnovamento del corpo docente, l’inaugurazione nel 2008 della collana “Questioni di diritto canonico” presso l’Editrice LAS, il potenziamento della collaborazione con le altre facoltà dell’UPS.

Recentemente è stato elaborato il nuovo Progetto istituzionale per il quinquennio 2015-2021.

Decani

Dal 1940 ad oggi la facoltà ha avuto 10 Decani:

  1. Agostino Pugliese (1940-1946)
  2. Emilio Fogliasso (1946-1953)
  3. Alfons M. Stickler (1953-1958)
  4. Cayetano Bruno (1958-1966 e 1976-1979)
  5. Gustav Leclerc (1966-1976)
  6. Tarcisio Bertone (1979-1985)
  7. Piero Giorgio Marcuzzi (1985-1991 e 1997-2003)
  8. Sabino Ardito (1991-1997, 2003-2008; prodecano 2012-2015)
  9. David Ricardo Christian Albornoz Pavisic (2008-2011)
  10. Jesu Pudumai Doss (2011-2012, 2015-)

Professori illustri

in memoriam

  • Rosalio José Cardinale CASTILLO LARA, SDB, professore della Facoltà (1957-1965); Segretario della Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico (1975-1982), Presidente della Pontificia Commissione per l’Interpretazione Autentica del Codice di Diritto Canonico (1982-1989), Presidente dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (1989-1995), presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano (1990-1997), defunto il 16 ottobre 2007.
  • João CORSO, SDB, professore della Facoltà (1981-1985); Vicario giudiziale e Presidente del Tribunale di Appello di São Paulo, consultore della Pontificia Commissione per l’Interpretazione Autentica del Codice di Diritto Canonico, Consultore della Congregazione per il Clero, Prelato Uditore della Rota Romana (1985-1990), nel 1990 nominato Vescovo di Campos, defunto il 15 ottobre 2014.
  • Emilio FOGLIASSO, SDB, professore della Facoltà (1940-1978); membro della Pontificia Commissione dei Religiosi per la preparazione del Concilio; consultore della Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico, consultore della S. Congregazione per i Religiosi e per la Evangelizzazione dei Popoli, defunto l’8 ottobre 1981.
  • Gustave LECLERC, SDB, professore della Facoltà (1961-1976); consultore della Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico, consultore della Congregazione per il Clero, chiamato spesso al S. Tribunale della Segnatura Apostolica, Congregazione dei Religiosi, alla Congregazione per la Educazione Cattolica, per consulenze e per incarichi di fiducia; Vice-Presidente dell’Associazione Canonistica e Membro Fondatore del Comitato Direttivo dell’Associazione Internazionale per lo studio del Diritto Canonico, defunto il 5 giugno 1976.
  • Piero Giorgio MARCUZZI, SDB, professore della Facoltà (1968-2003); dal 1984 commissario presso la Congregazione per la Dottrina della Fede; dal 1985 consultore della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e del Pontificio Consiglio per l’Interpretazione dei Testi Legislativi; dal 1992 consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede e consultore dell’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice, defunto il 12 aprile 2003.
  • Oldřich (Ulderico) PŘEROVSKÝ, SDB, professore della Facoltà (1984-1999); docente dapprima della Storia della Chiesa dal 1956; nel 1984 accettò di passare dalla Facoltà di Teologia a quella di Diritto Canonico, per ricoprire la Cattedra di Storia del Diritto Canonico; nel 1976 pubblicò tre poderosi volumi nella serie Studia Gratiana, riguardanti il Liber Pontificalis nella recensione di Pietro Gugliemo OSB e del Card. Pandolfo, glossato da Pietro Bohier: un’opera che gli valse il riconoscimento degli specialisti. Successivamente si dedicò alla trascrizione critica del “Commento alla Summa Decretorum” di Uguccione da Pisa: analizzò le prime 20 distinzioni, costretto a troncare l’opera intrapresa a causa del sopraggiungere della malattia che lo ha portato alla morte nel 2013.
  • Agostino PUGLIESE, SDB, professore della Facoltà (1940-19??); Giudice del Tribunale Regionale Piemontese (1938-52) e del Tribunale Metropolitano Torinese, membro della Commissione degli Studi e della formazione dei Religiosi costituitasi presso la S.C. dei Religiosi (1943), Segretario della Commissione che preparò la riforma degli Studi sacri dei Religiosi (1956), presso la S.C. dei Religiosi era incaricato delle sezioni degli studi e della disciplina fino al 1957, successivamente solamente della disciplina, giudice del tribunale di la Istanza del Vicariato di Roma (1958), aiutante di Studio della S.C. dei Religiosi (1960), defunto il 25 settembre 1988.
  • Alfons Maria Cardinale STICKLER, SDB, professore della Facoltà (1940-1970); decano della Facoltà dal 1953 al 1958, Rettore Magnifico dell’Università dal ‘58 al ‘66 e Preside del neofondato Institutum Altioris Latinitas dal ‘65 al’68. Curatore ed editore di Studia Gratiana e coeditore di Studi Gregoriani; perito di tre Commissioni conciliari del Concilio Vaticano II e consultore di Congregazioni Romane e membro della Commissione per il nuovo codice sin dall’inizio, membro del Pontificio Comitato di Scienze Storiche, del direttivo dell’Istituto per la storia medievale del diritto canonico di Berckley in California, è stato inoltre uno dei tre Vicepresidenti del Bureau dell’Associazione internazionale di Storia del Diritto e delle istituzioni. È stato membro di numerose accademie giuridiche e storiche. Per la sua intensa attività di studioso ha conseguito la laurea honoris causa in Diritto nelle Università statali di Monaco di Baviera, di Innsbruk e di Salisburgo. Nel 1971 fu nominato prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana, nel 1983 Pro-Bibliotecario di Santa Romana Chiesa e, contemporaneamente, Arcivescovo titolare di Bolsena, nel 1984 anche Pro-Archivista di S.R.C.; creato cardinale nel 1985; dal 1985 al 1988 è stato Bibliotecario e Archivista di Santa Romana Chiesa. Morì il 12 dicembre 2007.